SOSTENIBILITA'

Sostenibile,che si può SOSTENERE. è per questo che ho scelto di utilizzare questa parola, in questo periodo , non solo usata ma perfino ABUSATA, nella descrizione del mio brand.

COME NASCE:

Ho iniziato col cotone bio certificato GOTS per semplice esigenza, non è stata una scelta dettata da etica ecologista o altro. Mia figlia aveva la dermatite, non si trovava una soluzione. Erano i tessuti. E allora in maniera molto normale, come farebbe ognuno di noi, mi sono messa a far ricerca, sul sito di greenpeace ho trovato degli studi scientifici legati ai coloranti industriali e alle componenti di alcune fibre sintetiche che rilasciano sostanze nocive sulla pelle. I marchi di abbigliamento per bambini coinvolti in uso di sostanze nocive, mi hanno lasciata completamente disarmata. Era un mondo, che non conoscevo e per me assolutamente inesplorato.

Qualche tempo dopo vado in una catena di low cost&fast fahion, mi ritrovo tra le mani un cartellino, pubblicato su IG IL 2 AGOSTO 2017.

ah, la memoria digitale, quale fantasmagorica invenzione!

La nota catena di abbigliamento, avvisava in tutte le lingue del mondo di fare attenzione, un bel pittogramma mostrava in modo inequivocabile che il capo in questione avrebbe potuto macchiare il divano.

IL DIVANO? SIAMO SERI?

Avete mai pensato cosa possono provocare quei coloranti sulla pelle? Avete mai riflettuto che i primi 3 anni i vestiti dei bambini sono sempre in bocca?

Ecco. Questo è il motivo per cui scelgo GOTS. Perchè fortunatamente in Europa abbiamo delle normative che ci tutelano, dei criteri riguardo la tutela di alcuni principi che NON DEVONO ESSERE CONSIDERATI UN LUSSO.

In questi anni ho testato tante ditte di tessuti, tanti modelli tante fasce di prezzo. Sono finalmente arrivata a capire che cosa voglio per banana.

Capi basici che si possano mixare tra loro. che possano arrivare a chiunque, che non si autodistruggano o trasformino in carta vetrata nel tempo di 2 lavatrici.